4 Abbinamenti

Gli Abbinamenti… un mondo da esplorare.

Il nostro obiettivo principale è quello di divulgare la cultura del tè.

Siamo convinti che ancora oggi molte persone non amano il tè solo perchè non lo conoscono. Occorre entrare in questo affascinante mondo e lasciarsi tentare dagli innumerevoli profumi e aromi che il “pianeta” tè oggi ci offre, per innamorarsene e non riuscire più a lasciarlo.

La versatilità e la piacevolezza di questa bevanda porta alla creazione di abbinamenti, inizialmente giudicati “insoliti”, ma che possono creare armonie inaspettate, veramente molto interessanti.

Iniziamo ora questo percorso, insieme a coloro che vorranno “approfittare” della nostra sfida. Ecco che, ne siamo certi, si potranno trovare in questa sezione spunti di abbinamento molto interessanti che apriranno nuovi orizzonti e nuove curiosità a tutti coloro che se ne lasceranno tentare.

Il nostro obiettivo principale è quello di divulgare la cultura del tè.

Siamo convinti che ancora oggi molte persone non amano il tè solo perchè non lo conoscono. Occorre entrare in questo affascinante mondo e lasciarsi tentare dagli innumerevoli profumi e aromi che il “pianeta” tè oggi ci offre, per innamorarsene e non riuscire più a lasciarlo.

La versatilità e la piacevolezza di questa bevanda porta alla creazione di abbinamenti, inizialmente giudicati “insoliti”, ma che possono creare armonie inaspettate, veramente molto interessanti.

Iniziamo ora questo percorso, insieme a coloro che vorranno “approfittare” della nostra sfida. Ecco che, ne siamo certi, si potranno trovare in questa sezione spunti di abbinamento molto interessanti che apriranno nuovi orizzonti e nuove curiosità a tutti coloro che se ne lasceranno tentare.

Darjeeling con cioccolato al latte e pecorino romano

Carlotta di FiveOcloCk ci propone sempre degli ottimi abbinamenti tè/cioccolato e… tè/formaggio.

Oggi il tè, oggetto dell’abbinamento, è il Darjeeling. Tè nero indiano di grande pregio, definito lo champagne dei tè neri per il suo sapore equilibrato e per i suoi aromi allo stesso tempo intensi ma “gentili”.

Carlotta abbina il tè nero Darjeeling con un cioccolato al latte, esso si sposa benissimo con i sentori fruttati e speziati del tè e i due gusti creano un perfetto equilibrio aromatico.

Ma… che dire della seconda proposta che Carlotta ha testato per noi? Il tè è sempre il fantastico Darjeeling, il cibo è addirittura un Pecorino Romano. L’intensa aromaticità del formaggio e le leggere note piccanti che lo contraddistinguono, si armonizzano perfettamente al tè nero Darjeeling che, con la leggera speziatura caratteristica, crea un connubio perfetto di aromi che si bilanciano senza mai sovrastarsi.

Come sempre grazie a Carlotta e…. al prossimo tè!

 

Carlotta di FiveOcloCk ci propone sempre degli ottimi abbinamenti tè/cioccolato e… tè/formaggio.

Oggi il tè, oggetto dell’abbinamento, è il Darjeeling. Tè nero indiano di grande pregio, definito lo champagne dei tè neri per il suo sapore equilibrato e per i suoi aromi allo stesso tempo intensi ma “gentili”.

Carlotta abbina il tè nero Darjeeling con un cioccolato al latte, esso si sposa benissimo con i sentori fruttati e speziati del tè e i due gusti creano un perfetto equilibrio aromatico.

Ma… che dire della seconda proposta che Carlotta ha testato per noi? Il tè è sempre il fantastico Darjeeling, il cibo è addirittura un Pecorino Romano. L’intensa aromaticità del formaggio e le leggere note piccanti che lo contraddistinguono, si armonizzano perfettamente al tè nero Darjeeling che, con la leggera speziatura caratteristica, crea un connubio perfetto di aromi che si bilanciano senza mai sovrastarsi.

Come sempre grazie a Carlotta e…. al prossimo tè!

Tisana dopo pasto

 

Tisana e Tabacco da pipa! Sembra la ricetta per un rilassamento totale.

 

Daniele, il nostro grande esperto di tabacco che prova i nostri infusi durante le sue “fumate” e illustra le conclusioni su Gusto Tabacco, ha trovato ottimo il connubio tra il tabacco da pipa e l’aroma dolce e morbido della Tisana Dopo Pasto.

 

Grazie per questa recensione che riporto qui sotto.

 

Tisana Dopo Pasto

 

 

Questa tisana fa parte delle mie abitudini serali, soprattutto ora che si avvicina la stagione calda. Il nome Dopo Pasto è veramente azzeccato! Aiuta veramente la digestione e, come dice una famosa pubblicità, alla fine ti fa fare tanta plin plin!

La preferisco alle altre tisane digestive che contengono il finocchio perchè questa rimane con un sapore meno aggressivo dello stesso finocchio e regala altri odori più fruttati, dolci e freschi. Ecco perchè lo preferisco in queste stagioni. Poi, durante la bevuta, fumo spesso la pipa e questo infuso è perfetto come accostamento perchè non sovrasta il sapore dei miei tabacchi ma lascia il palato pulito per le frequenti boccate.

Per tutti e per tutte le ore del giorno!

 

 

coccole_dopo_pasto

Azienda: Coccole

Ingredienti: liquirizia radice, finocchio semi, camomilla fiori, menta piperita, genziana radice, karkade fiori, arancia dolce scorze, melissa, salvia foglie, semi di anice e coriandolo, rosmarino foglie, lavanda fiori. 

Confezionamento: latta o buste sfuse da 100gr.

Link per l’acquistohttp://www.coccole.iti/tisan

I Läckerli di Basilea e il Pu Erh Chai

Alessandra di Ricette di Cultura è riuscita di nuovo a creare un matrimonio d’amore con questo abbinamento per concordanza tra il frizzante Pu Erh Chai di Coccole e i fantastici Läckerli di Basilea, biscotti speziati e molto saporiti.

Entrambi i prodotti si bilanciano perfettamente con la loro forza aromatica e creano una magica atmosfera che appaga pienamente corpo e anima.

Ingredienti per circa 30 pezzi:


  • 70 g di zucchero di canna
  • 30 g di miele
  • 2 uova
  • 1 pizzico di sale
  • 125 g di nocciole e mandorle tritate (io circa 80 g di nocciole e 45 g di mandorle)
  • 30 g di burro fuso intiepidito
  • scorza di mezzo limone
  • scorza di mezza arancia [oppure 30 g di canditi tritati]
  • 1 cucchiaio colmo di spezie (cannella, zenzero, noce moscata, chiodi di garofano)
  • 125 g di farina (o piccola percentuale di integrale)

Procedimento:

In un recipiente mescolare insieme le uova con un pizzico di sale, lo zucchero,  il miele e montare finché non diventano chiari. Aggiungere le nocciole e le mandorle, il burro fuso e intiepidito, la scorza di limone e arancia e le spezie, mescolando bene. Aggingere la farina, mescolando per farla assorbire del tutto. Stendere l’impasto su di una teglia foderata di carta da forno, livellandolo allo spessore di circa 1 cm. Infornare a 180°, nella parte centrale del forno per circa 20 minuti. Preparare una glassa con 75 g di zucchero a velo, due cucchiai d’acqua e 1 cucchiaino di grappa. Stendere la glassa con un pennello sulla preparazione ancora calda avendo l’accortezza di tagliare mezzo cm di bordo esterno che risulta più cotto. In questo modo i biscotti verranno tutti uguali. Dopo aver steso la glassa tagliare in rettangoli di 3×4 cm, e poi lasciar asciugare la glassa prima di riporli in una scatola di latta.

 

 

 

 

EnglishItaliano